Indonesia, Jacarta

Un ampio mercato interno di consumatori della classe media, costi della manodopera competitivi e un radicato settore manifatturiero orientato all'esportazione rendono l'Indonesia una scelta attraente per gli investitori che desiderano espandere le proprie attività nell'ASEAN. 

Nonostante i recenti ostacoli economici, il paese ha mantenuto la stabilità politica e ha creato un contesto economico ragionevolmente solido. I leader indonesiani hanno anche preso diverse misure recenti per accelerare le riforme degli IDE e ridurre la burocrazia per i potenziali investitori.

Più recentemente, il governo a novembre 2018 ha annunciato una significativa liberalizzazione dell'elenco degli investimenti negativi del paese in base al quale circa 54 settori di attività, in cui gli investimenti stranieri erano precedentemente vietati o limitati, dovrebbero ora essere aperti alla piena proprietà estera. L'Indonesia ha inoltre annunciato una serie di incentivi fiscali per gli investitori stranieri. Questi includono l'esenzione dall'imposta sul reddito delle società fino al 100% nella maggior parte dei settori di attività del paese per periodi di tempo variabili a seconda della quantità di capitale investito.

Ci concentriamo sulle opportunità emergenti e mettiamo in evidenza il potenziale del paese come solida destinazione di investimento, anche per coloro che desiderano spostare una parte delle loro linee di produzione dalla Cina all'ASEAN. 

Iniziamo descrivendo gli incentivi fiscali disponibili per gli investitori stranieri in Indonesia. Successivamente ci concentreremo sulle zone economiche speciali dell'Indonesia come potenziali location per progetti di IDE. 

Infine, analizziamo le crescenti opportunità per gli investitori stranieri nel redditizio settore dell'e-commerce in Indonesia.

A large internal market for middle-class consumers, competitive labor costs and a deep-rooted export-oriented manufacturing sector make Indonesia an attractive choice for investors who wish to expand their business in ASEAN.

Despite recent economic obstacles, the country has maintained political stability and created a reasonably solid economic environment. Indonesian leaders have also taken several recent measures to accelerate FDI reforms and cut red tape for potential investors.

Most recently, the government in November 2018 announced a significant liberalization of the country's list of negative investments whereby around 54 business sectors, where foreign investment was previously prohibited or restricted, should now be open to full foreign ownership. . Indonesia has also announced a series of tax incentives for foreign investors. These include corporate income tax exemption of up to 100% in most sectors of the country for variable periods of time depending on the amount of capital invested.

We focus on emerging opportunities and highlight the country's potential as a solid investment destination, even for those who wish to move part of their production lines from China to ASEAN.

Let's start by describing the tax incentives available to foreign investors in Indonesia. We will then focus on Indonesia's special economic zones as potential locations for FDI projects.

Finally, we analyze the growing opportunities for foreign investors in Indonesia's profitable e-commerce sector.